Pubblicato da: LinuxMintITA | 28/05/2011

Rilasciata Linux Mint 11 “Katya”

Il team è fiero di annunciare il rilascio di Linux Mint 11 “Katya”.

Linux Mint 11 “Katya”

Uno sguardo alle nuove funzioni:

Per approfondire e visualizzare screenshots delle nuove funzioni visitate: (in inglese) “Cosa c’è di nuovo in Linux Mint 11“.

Note di rilascio:

Per ulteriori informazioni riguardo questi problemi e per le loro soluzioni si leggano le “Note di rilascio”.

Requisiti di sistema:

  • Processore x86 (Linux Mint 64-bit richiede un processore a 64-bit. Linux Mint 32-bit funziona sia su un processore a 32-bit che su uno a 64-bit).
  • 512 MB RAM (1GB raccomandato per un uso confortevole).
  • 5 GB di spazio su disco
  • Scheda grafica con una risoluzione di almeno 800×600 pixel
  • Lettore CD/DVD oppure porta USB

Istruzioni per l’aggiornamento:

  • Per aggiornare da una versione precedente di Linux Mint seguite queste istruzioni.
  • Per aggiornare da Linux Mint 11 RC, applicate semplicemente qualunque aggiornamento di livello 1 e 2 disponibili in “Gestione Aggiornamenti”.

Download:

Sum Md5:

  • DVD 32-bit: 010bad6bf2bb58f61fea8e437366576c
  • DVD 64-bit: 773b6cdfe44b91bc44448fa7b34bffa8
  • CD no codecs 32-bit:  b68ffed453e8d64e683bca5c041c3208
  • CD no codecs 64-bit: f7ba8582b319eeda33636bf2b39546a3
  • OEM 32-bit: c8d1d0b9eaef8b1f1b1b38b65f9c144e
  • OEM 64-bit: 635879235d2c7a450331c53b767f1e0e

Torrents:

Mirror HTTP per l’immagine a 32-bit (DVD):

HTTP Mirrors for the 64-bit DVD ISO:

HTTP Mirrors for the 32-bit CD No codecs ISO:

Mirror HTTP per la versione a 64-bit senza codec (CD):

HTTP Mirrors for the 32-bit OEM ISO:

HTTP Mirrors for the 64-bit OEM ISO:

Godetevela!

Non vediamo l’ora di ricevere la vostra impressione. Grazie per l’uso di Linux Mint e divertitevi con questo nuovo rilascio!

Tradotto da/Translated from: The Linux Mint Blog, original post by Clem.

Annunci
Pubblicato da: LinuxMintITA | 14/02/2011

Rilasciata Linux Mint 10 LXDE RC!

Il team è orgoglioso di annunciare il rilascio di Linux Mint 10 LXDE RC.

Linux Mint 10 LXDE RC

Uno sguardo alle nuove funzioni:

Per uno sguardo completo e per alcuni screenshot delle nuove funzioni, visitate: “What’s new in Linux Mint 10 LXDE” (in inglese).

Problemi noti:

  • Risoluzione dello splash screen
  • Moonlight
  • Problemi con Upstream

Per ulteriori informazioni riguardanti questi problemi e le loro soluzioni, si legga la sezione “Known problems” presente nelle note di rilascio.

Requisiti di sistema:

  • processore x86
  • 512 MB RAM
  • 3 GB di spazio su disco
  • Una scheda grafica con una risoluzione di almeno 800×600 px.
  • Lettore CD o porta USB

Segnalazione Bug:

Riportare eventuali bug in Launchpad.

Download:

Md5 sum: ca9e6b0c83f2980e2b883c30f6aa28ad

Torrents: link

HTTP Mirrors:

Godetevela!

Non vediamo l’ora di ricevere le vostre impressioni. Grazie per aver usato Linux Mint e divertitevi utilizzando questa release candidate!

Tradotto da The linux mint Blog.

Pubblicato da: LinuxMintITA | 12/02/2011

Installazione di Linux Mint 10 KDE

Pubblichiamo una semplice guida per installare Linux Mint 10 KDE, Julia (ma è facilmente adattabile a Linux Mint Main Edition (Gnome)).

Innanzitutto procuratevi l’iso della versione KDE dal sito ufficiale di Linux Mint. A questo punto potete masterizzarla su DVD oppure, meglio ancora, utilizzare una pennetta USB (per vedere come seguite la nostra precedente guida).

Accendete il vostro pc con il DVD o la pennetta già inseriti e, premendo i tasti funzione relativi al vostro BIOS (ad esempio F12) eseguite l’avvio da quel dispositivo.

Suggerimento: Premete il tasto “Pause/Pausa” della tastiera non appena acceso il vostro computer, l’avvio si bloccherà ed avrete tempo per leggere le opzioni relative al vostro BIOS

Avviate la versione live, provatela per essere sicuri che l’hardware del vostro PC sia compatibile (se non lo è non disperate, provate a fare una ricerca in rete scrivendo: “nome dispositivo Linux Mint” oppure “nome dispositivo Ubuntu”). Se possibile connettetevi ad internet (per poter scaricare automaticamente i pacchetti della lingua italiana ed eventuali aggiornamenti durante l’installazione) e premete l’icona “Install Linux Mint” che trovate sul desktop.

A questo punto selezionate la lingua che preferite (suppongo italiana…):

Selezione Lingua

Passo 1 - Selezione Lingua

Ora siete arrivati al punto più “ostico” dell’installazione, il partizionamento del disco.

Importante! Prima di proseguire assicuratevi che sul disco non vi siano dati importanti. Anche se difficilmente perderete i vostri dati (se posizionati in apposite partizioni), eseguite sempre un backup dei vostri dischi prima di mettere mano alla tabella delle partizioni.

In questo caso, supponiamo che vogliate installare Mint come unico sistema operativo sul vostro PC. Scriverò a breve una guida per approfondire l’aspetto del partizionamento del disco che vi permetterà di installare Linux Mint a fianco di Windows. Limitatevi a selezionare “Cancella e usa l’intero disco”. Il sistema formatterà automaticamente il vostro disco fisso e lo dividerà nel modo migliore.

Partizionamento

Passo 2 - Partizionamento

A questo punto siete già a metà dell’opera. L’installazione è iniziata e voi non dovete fare altro che impostare le ultime preferenze. Iniziamo dal fuso orario. Il vostro PC dovrebbe aver già selezionato per voi quello giusto (Italia). Limitatevi a premere “Avanti”.

Località

Passo 3 - Localizzazione

Anche il layout della tastiera dovrebbe essere già a posto, premete avanti.

Tastiera

Passo 4 - Layout tastiera

Nella schermata successiva inserite il vostro nome (o un nome fittizio), il vostro nome utente (quello che userete per effettuare l’accesso), una password (che sarà anche la password del super-utente, l’amministratore del PC) e, infine, il nome del vostro PC. Se lo desiderate potete selezionare “Accedere automaticamente” qualora siate gli unici ad utilizzare il PC e non è un problema primario la sicurezza dei vostri dati.

Informazioni personali

Passo 5 - Informazioni personali

Ora attendete che l’installazione arrivi al termine e, dopo pochi minuti, premete “Riavvia ora” per riavviare il PC uscendo dalla modalità LIVE. Quando vi sarà chiesto premete Enter/Invio e rimuovete il dispositivo dalla quale avete effettuato l’installazione. Al riavvio utilizzerete la vostra distribuzione preferita di Linux Mint.

Completato

Installazione completata

Pubblicato da: LinuxMintITA | 09/02/2011

Rilasciata Linux Mint 10 KDE RC!

Il team è orgoglioso di annunciare il rilascio di Linux Mint 10 KDE RC.

Linux Mint 10 KDE RC 

Uno sguardo alle nuove funzioni:

Per uno sguardo completo e per alcuni screenshot delle nuove funzioni, visitate: “What’s new in Linux Mint 10 KDE“ (in inglese).

Problemi noti:

  • VLC rallenta aprendo file
  • Auto-login durante l’installazione
  • Ctrl_Alt_Backspace
  • Dipendenze di Expo-Blending
  • Upload Manager
  • Risoluzione dello splash screen
  • Moonlight
  • Problemi di Upstream

Per ulteriori informazioni riguardanti questi problemi e le loro soluzioni, si legga la sezione “Known problems” presente nelle note di rilascio.

Requisiti minimi:

  • Processore x86  (Linux Mint 64-bit richiede un processore a 64-bit. Linux Mint 32-bit funziona sia su 32-bit che 64-bit).
  • 512 MB RAM (raccomandato 1GB per un uso confortevole).
  • 5 GB di spazio libero su disco
  • Una scheda grafica con una risoluzione di almeno 800×600 px.
  • Lettore DVD o porta USB

Segnalazione Bug:

Riportare eventuali bug in Launchpad.

Download:

Sum Md5:

  • 32-bit:  0624083237cd1aee44195667289113d0
  • 64-bit:  637771c7f1776014146a0008bb35a7fb

Torrents:

Mirror HTTP per l’ISO a 32-bit:

Mirror HTTP per l’ISO a 32-bit:

Godetevela!

Non vediamo l’ora di ricevere le vostre impressioni. Grazie per aver usato Linux Mint e divertitevi utilizzando questa release candidate!

Tradotto da The linux mint Blog.

Pubblicato da: LinuxMintITA | 09/02/2011

Installare Linux Mint da una pennetta USB

Una delle più grandi scocciature che un amante alle prime armi delle distribuzioni Linux doveva sopportare era sicuramente il dover masterizzare un CD ogni qualvolta si voleva provare una nuova distribuzione. Oggi questo è un passo che si può, anzi si deve, evitare.

I vantaggi nell’utilizzo di una penna o chiave USB rispetto a un CD sono molteplici. I principali sono due:

  • Meno CD sprecati.
  • Maggiore velocità di lettura file e quindi maggiore velocità di installazione/esecuzione.

Ovviamente potreste farmi notare che esistono anche i CD riscrivibili, ma il secondo punto li surclassa in grande misura.

Allora iniziamo!

Innanzitutto, se non l’avete già, dovete scaricare l’immagine dell’edizione che volete provare/installare dal sito ufficiale di Linux mint. Questa operazione può richiedere del tempo variabile a seconda della vostra velocità di connessione, pazientate.

A questo punto inserite la pennetta USB, di opportune dimensioni (direi di almeno 1 GB) e SENZA dati al suo interno (in quanto la formatteremo), in una porta libera del vostro pc.

Successivamente aprite il programma, già disponibile in Linux Mint,  usb-creator-gtk che potrete trovare nel MintMenù (Tutte le applicazioni)->Amministrazione->Creatore dischi di avvio.

Schermata crea disco di avvio

Schermata crea disco di avvio

A questo punto cliccate sul pulsante “Altro…” e selezionate l’immagine .iso che avete appena finito di scaricare (nel mio caso Mint 10 KDE RC 64 bit).

Scegliete il disco da utilizzare (la riga con dello Spazio libero) e premete poi “Cancella disco”.


Quindi selezionate “Eliminati in fase di arresto, a meno che non vengano salvati in un’altra posizione”, e poi premete “Crea disco di avvio”. In pochi minuti la vostra pennetta sarà pronta.
A questo punto potete riavviare il computer, avendo cura che la pennetta sia inserita e che dal BIOS selezioniate la voce “USB device” (o simile). Quando vi troverete di fronte ad una schermata nera con scritto “boot:” premete invio.

Se invece volete creare una pennetta USB e state utilizzando una versione del sistema operativo di Microsoft (XP, Vista oppure Windows 7), vi consiglio di utilizzare l’ottimo programma opensource “Linux live USB” disponibile all’indirizzo www.linuxliveusb.com.

A questo punto procedete con l’installazione seguendo quest’altra guida passo-passo.

Categorie